Categorie
Acquistare Vendere

LA CONSULENZA DELL’AGENTE IMMOBILIARE

Come riconoscere i più bravi

Cosa fa nello specifico un agente immobiliare? Quali sono le differenze tra un agente immobiliare e un bravo agente immobiliare? Quando si esaurisce il suo lavoro?

Nell’immaginario collettivo un agente immobiliare è colui che cerca appartamenti da vendere oppure da affittare e cura la negoziazione tra le parti in modo da offrire un risultato ottimale che metta tutti d’accordo.

Però, oltre al lavoro di mediazione, un agente deve:

  • conoscere perfettamente il mercato immobiliare in cui opera (e il suo trend) al fine di quotare correttamente gli immobili
  • riconoscere le peculiarità di ogni singola soluzione abitativa esaltandone il valore
  • aggiornarsi costantemente su leggi e normative che consentono di garantirgli una consulenza precisa e puntuale

Sembrerebbe che le competenze di un agente immobiliare si esauriscano qui, ma in realtà un bravo agente immobiliare offre molto di più.

Oltre le attività di quotazione, mediazione e vendita di appartamenti un bravo agente immobiliare:

  • conosce e si aggiorna su strategie di marketing per ottimizzare tempo, risorse e per accelerare il processo di promozione e vendita dell’immobile; fornisce in quest’ambito soluzioni pubblicitarie alternative e di qualità
  • si occupa e si preoccupa personalmente che tutta la documentazione sia corretta, conforme e aggiornata e cerca soluzioni per risolvere eventuali problematiche (un bravo agente previene e/o riduce fortemente lo stress legato a tutte le attività preliminari di compravendita)
  • ascolta attentamente i suoi clienti al fine di incrociare al meglio, e nel minor tempo possibile, domanda e offerta; attività fondamentale per soddisfare tutte (o quasi) le richieste dell’acquirente (la casa perfetta non esiste)
  • instaura con i suoi clienti un rapporto di fiducia basato su sincerità, trasparenza e massima cooperazione, offrendo un supporto psicologico ed emotivo importante. Vendere o comprare casa è un passo importante che spesso comporta dubbi, timori e forti ripensamenti.

Ma quando si esaurisce il lavoro di un agente immobiliare?

Nella maggior parte dei casi il suo lavoro si conclude nel momento in cui gli viene saldata la provvigione.

Nel caso di un bravo agente immobiliare invece il suo lavoro ha “tempi di scadenza” molto più lunghi. Può succedere infatti che a distanza di tempo dall’acquisto di un immobile sia abbia necessità di un documento, di una certificazione, di una ristrutturazione.

Un bravo agente immobiliare resta sempre a disposizione dei suoi clienti offrendo un servizio di consulenza in grado di suggerire soluzioni, o semplici consigli, che possano contribuire alla completezza del suo servizio e alla piena soddisfazione del cliente.

Se desideri avere maggiori informazioni sui servizi offerti da UniCasa Vasto fissa ora il tuo appuntamento, puoi scrivere a info@inocasavasto.com, chiamare il 347 688 8775 o venire direttamente in agenzia in via G. Cesare 4/A a Vasto. Ti aspettiamo.

Categorie
Vendere

La gestione di un incarico in esclusiva

Ecco perchè conviene affidarsi ad una sola Agenzia Immobiliare

Categorie
Vendere

Vendere un immobile su internet

L’importanza del web nel nuovo mercato immobiliare

Categorie
Vendere

Dove vai sei i documenti non ce l’hai?

Documenti incompleti o mancanti. I rischi per la vendita di un immobile

Categorie
Vendere

No documenti. No party.

La documentazione necessaria per vendere casa

Vendere casa è una decisione che comporta un processo mentale che può durare a lungo. Poi però, quando si matura la convinzione, si vuole procedere alla vendita dell’immobile il prima possibile.

Ma siamo pronti per la vendita? Siamo sicuri di avere tutti i documenti necessari?

L’agente immobiliare è la prima cosa che vi chiederà. Passaggio preliminare, e fondamentale, per poter avviare la vendita senza brutte sorprese, e in qualsiasi compravendita le brutte sorprese si traducono quasi sempre in perdita di tempo, stress e nella peggiore delle ipotesi perdita di denaro.

Diffidate dunque delle agenzie che prendono l’incarico senza prima aver verificato la documentazione in possesso.

 

Esempio. Cosa succede se il notaio rogante, dopo la firma di un preliminare di vendita, si accorge della mancanza o dell’inesattezza dei documenti?

È possibile che la stipula venga rimandata, oppure che la stessa venga annullata.

In questo caso il proprietario si ritroverà in una grave condizione di inadempienza contrattuale con tutte le conseguenze (drammatiche) del caso.

La verifica dei documenti per la vendita di un appartamento è indispensabile affinchè si possa procedere alla vendita con serenità e rapidità.

 

Ma quali sono i documenti necessari alla vendita di un immobile?

  • copia dell’Atto di Provenienza
  • documentazione catastale e ipotecaria; se l’immobile ha subito nel corso degli anni variazioni o modifiche è necessario raccogliere le eventuali concessioni edilizie, i permessi a costruire, permessi in sanatorie, copie delle denunce di inizio attività
  • certificato di abitabilità
  • Attestato di Prestazione Energetica (APE)

Ovviamente, a seconda dell’immobile che si dispone, ci possono essere casi particolari e documenti specifici da allegare.

Se avete dubbi o perplessità riguardo la documentazione necessaria per la vendita di un appartamento potete commentare questo articolo o contattare UniCasa Vasto ai seguenti recapiti:

info@unicasavasto.com – tel. 3476888775

Categorie
Acquistare Vendere

La proposta di acquisto

il momento “chiave” nella compravendita di un immobile

 

Categorie
Acquistare

Comprare casa a Vasto

L’importanza di avere idee chiare

Categorie
Acquistare

Comprare casa

Strategie per una scelta mirata.

Chi decide di comprare casa realizza nella sua mente una serie di immagini con le quali cerca di “concretizzare” visivamente la sua “casa ideale”. Questo processo è normale, ma soprattutto indispensabile, al fine di individuare tutte le caratteristiche e le soluzioni possibili per definire un’idea di appartamento da acquistare.

Questa idea però, da sola, non è sufficiente per la selezione degli immobili da prendere in considerazione.

Quando decidiamo di comprare casa, infatti, uno degli aspetti più importanti è specificare all’agente immobiliare, dettagliandola il più possibile, la nostra “idea di casa“.

Può sembrare una banalità, ma posso assicurarvi che sapere con chiarezza cosa si sta cercando fa la differenza, soprattutto in termini di tempistica.

Ipotizziamo di entrare in agenzia e chiediamo informazioni sull’acquisto di un immobile. Specifichiamo la metratura, il budget di spesa, e quindi ci aspettiamo che ci vengano proposte diverse soluzioni sulle quali poter ragionare.

Rimaniamo sorpresi perché invece ci vengono fatte tante altre domande.

In che zona volete acquistare? Avete una preferenza riguardo il piano? Valutate soluzioni da ristrutturare? In riferimento al budget è necessario fare mutuo? Avete parlato con il vostro consulente bancario? Avete una tempistica di breve o lungo periodo? Valutate grandi o piccoli condomini? 

L’agente immobiliare ci sottopone insomma ad una vera e propria intervista, un “briefing” necessario per comprendere che, effettivamente, tante particolarità ci erano sfuggite.

A questo punto usciamo dall’agenzia in totale confusione e alle domande dell’agente se ne aggiungono a seguire tante altre.

“Cosa vogliamo comprare? per il cane forse sarebbe preferibile un piano terra con spazio esterno? E se la famiglia dovesse “allargarsi” ancora, non sarebbe preferibile un appartamento con una stanza in più e con l’ascensore? Siamo sicuri che la banca soddisfi la richiesta di budget?”

Ogni domanda però, grazie anche alla consulenza del bravo agente, troverà finalmente una risposta.

Una risposta che ci aiuterà ad avere le idee più chiare e precise sull’immobile da cercare, e aiuterà l’agente stesso nella selezione di quegli appartamenti che incroceranno perfettamente la domanda.

A questo punto siamo pronti per concretizzare serenamente il nostro sogno.

Categorie
Vendere

VENDERE CASA. I 4 ERRORI DA EVITARE

Il mercato immobiliare è profondamente cambiato. Per qualcuno vendere casa significa imbattersi in un’impresa titanica senza considerare che, insieme al mercato, sono cambiate anche modalità, dinamiche e strumenti di vendita.

In questo articolo analizzerò i 4 errori gli errori più comuni commessi da tutti coloro che approcciano alla compravendita in maniera approssimativa e confusionaria.

  1. NON VERIFICARE la corrispondenza dei documenti allo stato di fatto, come ad esempio la conformità della planimetria; non accertarsi del rilascio del certificato di abitabilità; non procurarsi i documenti necessari (ed obbligatori) come ad esempio l’Ape, l’Attestato di Prestazione Energetica.
  2. SOTTOVALUTARE L’IMPORTANZA DELLA VALUTAZIONE Un professionista certificato è l’unico che possa dare un riferimento concreto sul prezzo da poter realizzare. La valutazione di un immobile è un’attività preliminare importantissima ed è un indice dato dal mercato, non è una mera intuizione commerciale. Una valutazione immobiliare errata compromette sin dall’inizio la buona riuscita della compravendita.
  3. NON AFFIDARSI A PROFESSIONISTI del settore. Le modalità tradizionali per vendere casa non sono più efficaci, o quantomeno non lo sono più come una volta. Non basta mettere un cartello, un annuncio o pubblicizzare l’immobile su internet in maniera casuale. Le agenzie non sono tutte uguali. Le attività di promozione e vendita di un immobile devono essere gestite secondo strategie di comunicazione e marketing ben precise. Attività in grado di sfruttare in maniera funzionale nuovi strumenti digitali in combinazione con quelli più tradizionali.
  4. NON CONFERIRE INCARICO IN ESCLUSIVA. Per chi desidera vendere casa è un errore piuttosto comune e frequente. Risultato? Tante pubblicità sullo stesso immobile, descrizioni e informazioni spesso discordanti tra loro e, nella peggiore delle ipotesi, perfino prezzi differenti. L’acquirente è confuso, viene disorientato, e pensando che ci siano problematiche deprezza l’appartamento o, peggio ancora, lo esclude a prescindere.
Categorie
Acquistare Vendere

Consigli per una corretta valutazione